Come funziona e quando si applica l’indennità di congedo in India

Posted on by

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Nota dell’editore: questo articolo è stato originariamente pubblicato il 4 giugno del 2013 ed è stato aggiornato il 10 Marzo del 2017, in modo da includere le ultime regolamentazioni sull’indennità di congedo

L’indennità di congedo è una somma unica che un’azienda corrisponde al proprio lavoratore nel momento in cui lascia l’organizzazione e rappresenta una delle tante forme di benefici pensionistici che possono essere fornite ad un dipendente.

In India, i requisiti base per ottenere un’indennità sono contenute nel Payment of Gratuity Act del 1971. Tuttavia, un datore di lavoro potrebbe anche scegliere di pagare l’indennizzo al di fuori dei requisiti previsti da questo Atto.

In questo articolo, ci occuperemo di indennità di fine servizio in termini di:

  • Applicabilità
  • Calcolo
  • Esenzione dalle tasse
  • Pagamento
  • Perdita

Applicabilità

Il Payment of Gratuity Act 1971 si applica ai dipendenti assunti negli stabilimenti produttivi, nelle miniere, nelle impianti petroliferi, nelle piantagioni, nei porti, nelle ferrovie, nei negozi e in tutte le aziende con almeno dieci impiegati. L’indennizzo viene completamente pagato dal datore di lavoro e nulla viene detratto dalla paga base del lavoratore.

Per essere in possesso dei requisiti previsti, un lavoratore deve aver maturato almeno cinque anni di servizio con l’attuale datore di lavoro, ad eccezione dei casi di decesso del lavoratore o di sopraggiunta disabilità a seguito di un incidente o di una malattia. In tali circostanze, l’indennità va obbligatoriamente corrisposta a prescindere dagli anni di lavoro.

La buonuscita viene versata quando il dipendente:

  • Ha diritto ai fondi previdenziali;
  • Va in pensione;
  • Si licenzia;
  • Decede o diventa disabile a causa di un incidente o di una malattia (in caso di morte, l’indennizzo viene corrisposto all’erede designato)

Calcolo

Buonuscita= Ultimo stipendio percepito x 15/26 x numero di anni di servizio

Annotazioni:

    • Il rapporto 15/26 rappresenta 15 giorni su 26 giorni lavorativi in un mese;
    • Ultimo salario percepito= salario base+ aggiustamento per l’inflazione;
    • Gli anni di servizio sono arrotondati per difetto all’anno intero più vicino. Se, ad esempio, un dipendente ha totalizzato 20 anni, 10 mesi e 25 giorni, verranno considerati solo 20 anni ai fini del calcolo.

 

Professional Service_CB icons_2015 Servizi correlati: Gestione libri paga e servizi di gestione del personale

 

Esenzione Fiscale

L’indennità ottenuta ai sensi della legge succitata è esente dalla tassazione nella misura in cui non ecceda i il salario di quindici giorni per ogni anno intero di servizio sulla base dell’ultimo salario percepito (assoggettato ad un massimo di USD 14.655 o Rs 10 lakhs)

Ogni altro tipo di indennizzo è esente nella misura in cui non ecceda il mese e mezzo di stipendio per ogni intero anno di servizio, calcolato sulla base del salario medio dei dieci mesi immediatamente precedenti (assoggettato ad un massimo di USD 14.655). Il limite superiore si applica al totale degli indennizzi ricevuti da uno o più impiegati nello stesso o in differenti anni.

Pagamento

Il datore di lavoro dovrà provvedere al versamento della buonuscita entro trenta giorni dalla data in cui viene fatturato al dipendente cui l’indennizzo verrà assegnato.

Se l’indennizzo non viene corrisposto entro i termini previsti, il datore di lavoro dovrà corrispondere un interesse sull’indennità a partire dalla data in cui esso diviene esigibile ad un tasso che non ecceda quello stabilito dal Governo centrale.

Il pagamento dovrà essere regolato in contanti oppure il beneficiario può richiedere una cambiale o un assegno bancario intestato all’impiegato in possesso dei requisiti, all’erede legale o designato.

Perdita del diritto

La buonuscita dovrà essere totalmente revocata nel caso in cui:

  • Il dipendente abbia assunto comportamenti illeciti o inappropriati oppure in caso di qualsiasi atto di violenza che ne causerebbe il termine del rapporto;
  • Il dipendente abbia compiuto atti che costituiscono un reato e che quindi implicano una condotta immorale con conseguente conclusione del rapporto di lavoro , fornendo prova che tali violazioni siano state perpetrate dal dipendente stesso durante il periodo di occupazione.

Per revocare il diritto di indennità all’impiegato, è necessario che vi sia un ordine di cessazione del rapporto lavorativo che contenga accuse precise riguardo tali cattive condotte. Se queste mancano, l’indennità deve essere obbligatoriamente corrisposta.

 

 


Chi
Siamo

Asia Briefing Ltd. è una controllata di Dezan Shira & Associates. Dezan Shira & Associates è una società di consulenza specializzata nell’assistenza agli investimenti diretti esteri per le società che intendono stabilire, mantenere e far crescere le loro operazioni in Asia. I nostri servizi includono consulenza legale e strategica all’investimento, costituzione e registrazioni societarie, tenuta contabile con redazione di bilanci periodici ed annuali, consulenza fiscale e finanziaria, due diligence, revisione contabile, gestione tesoreria, libri paga e personale, transfer pricing, consulenza IT, sistemi gestionali, deposito marchi e servizio visti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo: italiandesk@dezshira.com o a visitare il nostro sito: www.dezshira.com.

Per rimanere aggiornati sugli ultimi trend degli investimenti e del business in Asia, iscrivetevi alla nostra newsletter per ricevere notizie, commenti, guide e risorse multimediali.

 

 

Doing Business in India 2016 thumbnailAn Introduction to Doing Business in India 2016

Doing Business in India 2016 is designed to introduce the fundamentals of investing in India. As such, this comprehensive guide is ideal not only for businesses looking to enter the Indian market, but also for companies who already have a presence here and want to stay up-to-date with the most recent and relevant policy changes.

 

PREINVESTMENT DUE DILIGENCE 2016 INDIAPre-Investment Due Diligence in India

In this issue of India Briefing Magazine, we examine issues related to pre-investment due diligence in India. We highlight the different regulatory, tax, and socio-economic issues that a company should be aware of before entering the Indian market. We also detail some of the topics related to entry structures while investing in the Indian market, as well as cultural and HR due diligence, which may differ from state to state.

 

STRATEGIES FOR REPATRIATION 2016 INDIAStrategies for Repatriating Funds from India

In this issue of India Briefing Magazine, we look at issues related to repatriating funds from India. We highlight the unique regulations for sending funds back from India, examine the various strategies companies can make use of while repatriating, and look at remittance procedures for different types of Indian entities. Finally, we give some tips on how expats can remit their Indian money to their home countries.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Dezan Shira & Associates

Meet the firm behind our content. Dezan Shira & Associates have been servicing foreign investors in China, India and the ASEAN region since 1992. Click here to visit their professional services website and discover how they can help your business succeed in Asia.

News via PR Newswire

Scroll to top